Pedagogia della cittadinanza e formazione degli insegnanti: un’alleanza tra scuola e territorio

In linea con le strategie Europa 2020 il progetto lavorerà sui temi della sviluppo sostenibile e durevole e della solidarietà al fine di sviluppare le competenze chiave di cittadinanza negli insegnanti e negli allievi.

Nel Programma Europa 2020 si sottolinea come la qualità dell’insegnamento sia un fattore chiave per lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza sin dalla scuola dell’infanzia. Dunque gli insegnanti e i formatori di insegnanti hanno un ruolo centrale nel rispondere alle sfide più attuali dell’Europa (http://ec.europa.eu/education-policy-school-teacher-training_en.htm). Ad ulteriore rafforzamento di tale indispensabilità, il rapporto “Citizenship education in Europe”[1] della Eurydice network, sottolinea come sia nodale contestualizzare le pratiche educative e le buone pratiche fondandole sulle dimensioni principali della cittadinanza. Diventa quindi essenziale una formazione iniziale e permanente di alta qualità, che questo progetto si propone di sviluppare e integrare attraverso un appropriato coordinamento tra i contenuti dell’ITE, dell’introduzione al mondo del lavoro e del lifelong learning. Inoltre, dalla ricerca internazionale sulla formazione degli insegnanti emerge chiaramente una forte necessità di stringere partenariati tra Scuole e Università, che le politiche europee hanno raccolto e sottolineato quale priorità.

In linea con le indicazioni del programma “Istruzione e Formazione 2020” (ET 2020) si prevede la definizione di metodi di lavoro comuni e l’individuazione condivisa dei settori prioritari di intervento per rendere l’apprendimento permanente una realtà per tutti.

Il progetto si propone come occasione di confronto e costruzione di conoscenze e competenze condivise tra futuri insegnanti, insegnanti esperti intorno a questioni rilevanti:

–           Come formare alla cittadinanza attiva i bambini/ragazzi facendo leva sul rapporto tra scuola e territorio?

–           Come formare alla cittadinanza attiva, promuovendo la transdisciplinarità nei curricoli scolastici?

–           Quali approcci e strategie didattiche possono essere considerate buone pratiche?

–           Quali sono le strategie formative efficaci per la formazione degli insegnanti in relazione all’educazione di competenze transdisciplinari e trasversali?

–           Come stimolare gli insegnanti verso una consapevolezza del significato concettuale e delle implicazioni pratiche della cittadinanza e, conseguentemente, ad essere proattivi e riflessivi sulle proprie pratiche professionali e sul proprio sviluppo professionale?